3 Idee per festeggiare capodanno spendendo pochissimo

feuerwerk

Manca meno di un mese al Santo Natale e poco più a Capodanno. In questo periodo i pensieri vanno ai regali, ai pranzi, alle cene, che come ogni anno fanno parte della tradizione italiana. Anche se la crisi economica incombe prepotentemente sulle tasche degli italiani, molti di essi non rinunceranno al buon cibo e allo spumante con cui brindare l’arrivo del 2013. L’ultimo giorno dell’anno è uno dei più festeggiati in assoluto, vuoi per dare il benvenuto al nuovo anno, vuoi perché è l’occasione giusta per far festa in compagnia di amici e parenti. Come organizzare, dunque, San Silvestro senza andare oltre il budget preventivato e pianificando per tempo in modo da risparmiare? Ecco una breve guida, ricca di utili suggerimenti e consigli su come divertirsi senza spendere tanto, anche e soprattutto in questo periodo di grossa crisi. Innanzitutto occorre dire che pensare con largo anticipo cosa fare, con chi trascorrere la festività potrebbe essere un considerevole vantaggio per le finanze di tutti.

1) Capodanno in casa

Se si è pensato, infatti, di preparare una cena in casa propria, è consigliabile acquistare il cibo e tutto l’occorrente necessario ad abbellire la tavola per tempo, magari approfittando di sconti o promozioni speciali presenti nei supermercati. Nei discount poi si trovano ottimi prodotti scontati se acquistati in grande quantità, o formato famiglia o con offerte promozionali 3 x 2. Nei mercatini rionali si trovano prodotti alimentari che provengono direttamente dai nostri produttori, e in questo caso, se comprati presso i loro banchi, si può risparmiare qualche centesimo. Non si deve nemmeno trascurare la tavola: deve esser ben curata e diversa dalle solite cene del resto dell’anno. Si può trovare qualche suggerimento su come colorarla nei negozietti natalizi più caratteristici, che in questo periodo abbelliscono le proprie vetrine con gusto e originalità. Oppure, per chi volesse risparmiare ancora sull’oggettistica da mettere in tavola, si può pensare di fare, colorare, insomma creare con le proprie mani per esempio tovaglioli e candele, magari prendendo spunto dal sito http://www.capodanno-offerte.com/cat/consigli-capodanno/
Come dopo cena si può giocare con dei giochi di società, che chiunque possiede in casa. Si può spaziare dal classico gioco della tombola, divertente per grandi e piccini, ai più emozionanti giochi a quiz. Per i vincitori dei games si possono mettere in palio dei piccoli regalini che si hanno in casa: o biscotti o oggettistica. Il senso non è tanto quello di vincere, ma di passare del tempo in buona compagnia, senza rinunciare alla piccola competizione

2) Capodanno in piazza

Per completare in bellezza e brindare alla mezzanotte, in molte delle più belle piazze d’Italia vengono organizzati concerti completamente gratuiti e tenuti da famosi cantanti e intrattenitori di spettacolo. Ogni anno, nelle principali città italiane si può godere dei mega concerti di Capodanno in modo assolutamente gratuito; gli spettacoli iniziano verso il tardo pomeriggio e si protraggono oltre le ore 24 in compagnia di tanta musica:un modo per stare assieme senza tirar fuori nemmeno un euro. Se non per lo spumante.
Per i più avventurieri e che non riescono a rinunciare al viaggio di Capodanno, possono acquistare con largo anticipo pacchetti low cost formati da volo + hotel, che si trovano facilmente su internet. Se si desidera visitare una capitale europea, che peraltro è la tipica destinazione da ultimo dell’anno, si deve mettere in conto che si spenderà un po’ di più. Ecco invece che conviene puntare dritti su altre città, località non troppo rinomate, ma che suscitano comunque un fascino incredibile. Per godersi quei giorni in totale relax e autonomia consigliamo anche di affittare un appartamento; in questo caso si risparmierà sul pernottamento dell’albergo, che solitamente non ha prezzi convenienti durante le festività natalizie. Grazie a diverse compagnie che offrono biglietti a tariffa agevolata si possono acquistare dei voli per diverse località europee a costi veramente vantaggiosi: per consultare prezzi e disponibilità visitare il sito www.ryanair.com o www.easyjet.com.

3) Capodanno in agriturismo

Un’altra valida alternativa potrebbe essere quella di trascorrere San Silvestro in un agriturismo, godendo del buon cibo e stando certi della calorosa accoglienza da parte dei proprietari. Tanti sono gli agriturismi in Italia che ospitano feste a tema e che offrono prodotti genuini per i propri clienti. Se si sceglie questa soluzione, basterà pagare la quota prevista dai vari agriturismi per trascorrere con gioia e divertimento la festa da molti considerata la più divertente dell’anno. La cifra richiesta in media dai proprietari delle strutture parte dai 25 euro in su, che comprende gli antipasti, i primi, i secondi e contorni, il dolce e ovviamente l’immancabile spumante accompagnato dal classico pandoro/panettone.

Una delle regioni più rinomate per gli agriturismi è la Toscana; per trovare i migliori agriturismi della regione è possibile, ad esempio, visitare www.agriturismo-di-toscana.com

Categorie: I consigli per risparmiare | Lascia un commento

7 Consigli per risparmiare sul pranzo di Natale

Pranzo di Natale

In molte città italiane sono già state allestite a festa le vetrine dei negozi: questo ci fa capire che è già tempo di pensare al Natale. Se non si ha ancora nessuna idea sul modo di festeggiarlo e su cosa portare in tavola, ecco alcuni validi suggerimenti. In tempi di crisi e austerità, pare fondamentale saper risparmiare sul cibo senza però rinunciare alla qualità. E’ una spesa inevitabile per molte famiglie italiane, che quest’anno sembra pesare in maniera più sostanziosa sulle tasche degli italiani. Mettere in tavola prodotti che provengono da coltivatori diretti potrebbe essere un buon viatico per risparmiare e avere un effetto sorpresa allo stesso tempo; per esempio è possibile partecipare a campagne di acquisto sul sito www.movimentoconsumatori.it.

Se prima la prerogativa era stupire tutti con vari antipasti, primi, secondi, contorni e ovviamente dolci, ora la scelta si sposta sul risparmio e l’ottimizzazione del pranzo. Preparare un buon pranzo senza esagerare è possibile: basta seguire alcuni pratici accorgimenti e credere che la semplicità può davvero far la differenza. La contrazione dei consumi alimentari continua anche quest’anno e sulle nostre tavole si vedranno sempre meno caviale e champagne. Di seguito una breve guida che possa aiutare a scegliere bene, ma risparmiando.

1 – PIANIFICARE – Sapere con anticipo il menu del pranzo di Natale permette un considerevole risparmio per ridurre il numero di portate da preparare. Il segreto è fare una lista della spesa che pianifica con accurata attenzione il menu della festa.

2 – LOCATION – Altro suggerimento utile potrebbe essere quello di preparare in casa propria il pranzo per risparmiare sulla location in cui trascorrere il 25 Dicembre. Organizzare la festività a casa propria può essere il primo tassello per ridurre di gran lunga i costi del ristorante o di qualsiasi altro punto di ristoro, senza dunque dover pagare anche il coperto. Inoltre, stare a casa e in famiglia con parenti e amici permette una più facile relazionalità con le persone, si può chiaccherare infatti, in estrema libertà, senza avere la premura di consumare il pasto per liberare il posto. In alternativa, si possono cercare anche delle promozioni Last Minute nei siti specializzati, quali www.ultimissimominuto.com.

3- LA SPESA – Risulta importantissimo saper fare la spesa nel giusto momento e con largo anticipo, andando a risparmiare su alcuni prodotti che ovviamente hanno lunga scadenza. Bisogna dare già un’occhiata ai vari supermercati o negozietti di fiducia per farsi almeno un’idea sui prezzi ricercando quegli ingredienti che col passare del tempo potrebbero subire dei grossi aumenti. Il suggerimento, quindi, è quello di acquistare per tempo quei prodotti che siamo certi verranno utilizzati per cucinare.

4 – DOVE ACQUISTARE – Per risparmiare sulla spesa è necessario scegliere dove acquistare; al mercato rionale sotto casa o al venditore di fiducia. Ma anche nei grossi supermercati si trovano offerte e prodotti scontati se acquistati in grosse quantità, specialmente in formato famiglia; nei discount invece si abbatte il costo dei prodotti di circa la metà in confronto ai market tradizionali.

5 – I COMPITI – Se si è deciso di programmare il pranzo nell’ambito familiare, con l’aiuto di parenti o altro, ci si potrà dividere i compiti sulle pietanze da cucinare. In questo modo, si eviterà lo spreco degli avanzi e si ottimizzerà la spesa, suddividendo i compiti: c’è chi preparerà gli antipasti, chi i primi, chi i secondi e chi infine si occuperà del dessert, magari accompagnandolo ad un buon spumante, immancabile a Natale.

6 – LE PIETANZE – In questo momento difficile, anche per la tavola, si può pensare di risparmiare sulle pietanze, privilegiando i primi, per esempio, ai secondi. Il costo dei primi, infatti, è decisamente inferiore ai secondi di carne o pesce, ma il risultato, può essere soddisfacente allo stesso modo. L’importante è saper giocare di fantasia e servire il cibo nella giusta maniera, abbellendo i piatti con quel tocco di classe che fa la differenza. Inoltre i primi tendono subito a saziare e quindi a placare la fame.

7 – LE RICETTE – Affidarsi alle vecchie ricette della mamma, o meglio ancora della nonna, è un modo a cui si affidano gran parte delle persone che intendono risparmiare facendo comunque una bella figura a tavola. Ecco come rispolverare le antiche ricette di Natale: fare la pasta in casa ha un sapore più genuino e gustoso del solito; molte ricette natalizie si possono trovare sul sito http://www.giallozafferano.it. Con la paste di pane si possono fare dei gustosi panini, il pane classico, le torte salate che si possono completare in svariati modi, magari aromatizzandole da servire come antipasto. Con la sfoglia si possono creare diversi formati di pasta o la si può utilizzare come base per contenere della frutta secca che non può mancare durante il cenone natalizio. Inoltre non meno importanza rivestono i tipici dolci del Natale, ovvero il Panettone e il Pandoro, facili da preparare in casa ma che richiedono un po’ più di tempo. Ricette semplici e gustose della tradizione natalizia che possono essere reperite sul sito www.buttalapasta.it, per stupire i propri parenti e amici e magari risparmiare un po’ di denaro. Agire con parsimonia, evitando sprechi sulla quantità di cibo e di denaro, darà al Natale un gusto e un sapore diverso, anche in tempi difficili di crisi economica.

Categorie: I consigli per risparmiare | Lascia un commento

Validazione degli indirizzi email

Alcune strutture turistiche ci chiedono perché non validiamo gli indirizzi email degli utenti. Un sistema molto diffuso per validare gli indirizzi email, consiste nell’inviare all’utente che riempie il form con il proprio indirizzo email, una mail di conferma a quello stesso indirizzo contenente un link clickabile, che se clickato “certifica” che l’indirizzo email esiste ed appartiene all’utente che ha inviato alla richiesta.

Alcuni siti nostri concorrenti fanno così. Perché noi no? Elenchiamo alcuni motivi:

  1. Il primo motivo è che una percentuale non irrilevante degli utenti, pur inserendo il proprio indirizzo email correttamente, non clicka sulla mail di verifica. I motivi possono essere i più vari: dimenticanza, non comprensione del motivo per cui si chiede la validazione, scambio della mail di verifica per spam, ecc. La certezza, è che almeno un 20 – 30% di mail valide non sarebbe inviata per mancata validazione, nonostante la correttezza dell’indirizzo email, con il risultato che verrebbero negati alle strutture anche contatti potenzialmente validi.
  2. Il secondo motivo, è che la validazione, anche quando viene effettuata, spesso non viene effettuata immediatamente. Magari viene effettuata dall’utente dopo qualche ora o addirittura dopo qualche giorno, quando si accorge di aver ricevuto l’email di validazione sulla propria casella di posta elettornica. Il sistema, se per inviare il contatto alla struttura deve aspettare la validazione, provocherebbe un ritardo che potrebbe rivelarsi “fatale” per il buon esito, poiché nel frattempo l’utente potrebbe aver contattato anche altre strutture su altri portali.
  3. Il terzo motivo, è che in alcuni casi gli indirizzi email sono effettivamente non validi, ma facilmente “riparabili” con un minimo di esperienza e di buon senso. Ad esempio indirizzi quali “pincopallino@ibero.it” (con una lettera ‘l’ in meno dopo la “@”) oppure “pincopalino@libero.it” (con una sola “l” nel cognome “pallino”) non sarebbero validati in quanto errati, ma se vengono inviati ugualmente alla struttura, questa può a intuito tentare di rispondere modificando l’indirizzo in un probabile “pincopallino@libero.it”
  4. Il quarto motivo, è che anche se l’indirizzo email è inesistente, potrebbe essere valido il numero di telefono. Il fatto di recapitare l’email SEMPRE, anche se l’indirizzo non è validato, da comunque la possibilità di tentare anche il contatto telefonico.

Comprendiamo che è fastidioso rispondere email ai contatti, che poi tornano indietro. Tuttavia, crediamo che sia meglio inviare comunque le email piuttosto che utilizzare sistemi che certifichino al 100% la validità dell’email ma che rischiano di non recapitare contatti validi oppure di recapitarli dopo diverse ore o giorni in attesa della validazione dell’utente.

Precisiamo, che la validazione degli indirizzi email è questione ben diversa dalla protezione dallo spam. Il nostro sistema, infatti, si è rivelato molto efficace nel proteggere le strutture dallo spam, ed è inoltre possibile, per i casi che sfuggono al nostro sofware, di segnalare tramite il pannello di controllo eventuali casi di spam che dovessero arrivare tramite i nostri moduli di contatto.

Categorie: UltimissimoMinuto | Lascia un commento

Cambiamenti nelle condizioni di adesione

Segnalo alle strutture turistiche interessate ad iscriversi ad UltimissimoMinuto che a decorrere dal 5 Marzo scorso è stata sospesa la promozione per le strutture turistiche relative all’iscrizione gratuita per 6 mesi, che è stata sostituita con la possibilità di scegliere tra un iscrizione gratuita ma limitata nelle funzionalità, ed un’iscrizione di benvenuto a 20 euro + IVA per 3 mesi. Potete leggere i dettagli dell’offerta nella pagina di iscrizione:
http://www.ultimissimominuto.com/add/proprietari.php

Sono veramente dispiaciuto di non poter più offrire l’iscrizione gratuita piena, perché personalmente sono il primo a diffidare dei prodotti o servizi venduti a scatola chiusa. Purtroppo, sono stato costretto a questa decisione perché la situazione delle nuove iscrizioni era divenuta insostenibile a causa dei ripetuti tentativi di abuso di alcune strutture che continuamente tentavano di rimuoversi e poi di reiscriversi, magari sotto altro nome, per sfruttare nuovamente i 6 mesi gratis, provocando non solo un mancato introito per noi ma anche un evidente danno alle altre strutture che, correttamente, terminati i 6 mesi di prova gratuita – se soddisfatte – rinnovavano a pagamento.

Marco Carletti
Webmaster e ideatore di UltimissimoMinuto

Categorie: UltimissimoMinuto | Lascia un commento

La scheda tipo di UltimissimoMinuto

Un utente ci chiede cosa è possibile inserire nella scheda della struttura di UltimissimoMinuto. Riportiamo, a beneficio di tutti, la risposta:

Nella scheda della struttura è possibile inserire:

  • per la parte descrittiva: Descrizione, Servizi, Prezzi, Ubicazione, Altre Informazioni
  • Indicazioni supplementari (esempio: numero massimo di persone ospitabili, presenza di Internet, accoglienza per animali di piccola taglia, ecc.)
  • Mappa con l’ubicazione della sua struttura
  • Indirizzo geografico della struttura
  • Numero di telefono
  • Indirizzo del sito web
  • Illimitate fotografie
  • Offerte promozionali relative ai compleanni a agli sconti per chi prenota telefonicamente (gratuitamente)
  • Annunci Last Minute e First Minute (utilizzando gli appositi gettoni)
  • Segnalazione di eventi della sua zona (gratuitamente)

E’ possibile trovare ulteriori informazioni anche nella pagina delle domande frequenti:
http://www.ultimissimominuto.com/faq.php
e delle condizioni di adesione
http://www.ultimissimominuto.com/condizioni-strutture2.php

Categorie: UltimissimoMinuto | Lascia un commento

Assistenza telefonica o via email?

UltimissimoMinuto offre assistenza via email in modo molto efficente, rispondendo alla maggior parte delle richieste di assistenza entro poche ore, e spesso entro pochi minuti. Tuttavia, ogni tanto qualche gestore di struttura turistica ci chiede di poterci contattare telefonicamente.

A nostro modo di vedere, ci sono molti motivi per cui l’assistenza via email è preferibile a quella telefonica:

  1. Elimina i rischi di fraintendimenti. Sarà capitato a molti di farsi fare delle promesse a voce dal rappresentante di un’azienda, e poi trovarle disattese. La nostra volontà è invece di mantenere tutte le promesse che facciamo, e scrivendo nero su bianco, non ci sono rischi di fraintendimento ed ogni affermazione dubbia può essere verificata.
  2. E’ pratica. La maggior parte delle richieste di assistenza per essere risolte richiedono che il cliente sia davanti al computer, oppure l’invio di url e codici complicati da dettare a voce. Quando l’utente riceve la risposta alla richiesta di assistenza via email si troverà sicuramente davanti al PC, e potrà usare tutti i semplici strumenti che ciò comporta, quali semplici cick su indirizzi di siti web o copia/incolla di codici personali.
  3. E’ veloce. Rispondere ad una richiesta di assistenza via email è quasi sempre più veloce che rispondere ad una richiesta di assistenza telefonica.
  4. E’ concreta. Non abbiamo ancora trovato casi di richieste di assistenza che non possano essere evase via email. Nella maggior parte dei casi in cui ci sono state insistenze per poter parlare a voce con noi, è stato o per chiedere uno sconto o per chiedere informazioni che sono già scritte nelle pagine del portale e che comunque possiamo velocemente fornire via email.

Un discorso a parte, va poi fatto sull’economicità. Non solo nel senso di costo della telefonata, ma nel senso di costo del personale. Vogliamo essere molto franchi: nel momento in cui scriviamo, ci sono 8500 strutture iscritte ad UltimissimoMinuto; se ognuna di essa ci telefonasse anche solo 2 volte all’anno, sarebbero 17.000 telefonate annue, ossia 50 telefonate per ogni giorno lavorativo. Per gestire tutte le richieste, occorrerebero almeno due persone part-time che si ocupassero esclusivamente di fornire assistenza. Anche le aziende che spacciano per gratuito il servizio di assistenza telefonica, in realtà lo computano nel bilancio complessivo dell’azienda come tutte le altre spese, e poi in fase di determinazione delle tariffe inevitabilmente lo devono gravare sui costi delle iscrizioni. Su UltimissimoMinuto siamo invece molto oculati nella gestione delle spese, proprio per permetterci di poter offrire – oltre ai periodi di prova – le iscrizioni a partire da soli 50 euro + IVA all’anno, e sinceramente crediamo – almeno tra i principali portali turistici italiani – di essere tra i più economici.

Se avete qualche dubbio che non è stato chiarito da questo post, telefonateci!😉

Scherzi a parte, noi abbiamo un’opinione abbastanza precisa sui motivi per non offrire assistenza telefonica, ma ogni commento ed opinione contraria sono benvenuti.

Categorie: UltimissimoMinuto | 1 commento

Il calendario delle disponibilità

Diverse strutture turistiche, nel corso degli anni, ci hanno chiesto la possibilità di inserire su UltimissimoMinuto il calendario delle disponibilità, come avviene su alcuni altri portali, ed imperterriti abbiamo sempre opposto resistenza a questa richiesta. Spieghiamo finalmente il perché della nostra ostinazione!

Mantenere aggiornato il calendario delle disponibilità è un impegno più gravoso di quel che si pensi. Infatti, ogni volta che una camera o appartamento viene prenotato, occorre che la struttura aggiorni il calendario, non solo sul nostro portale ma anche su tutti i portali che offrono questo strumento. Quel che generalmente accade, è che nel giro di pochi mesi le strutture si stancano di fare il giro dei portali per aggiornare i calendari e non li aggiornano più, con il risultato di offrire un disservizio ai turisti che farebbero affidamento su calendari non affidabili.

E’ vero che alcuni nostri blasonati concorrenti offrono il calendario, ma si tratta spesso di portali che offrono la prenotazione automatica, mediata dal portale e spesso rivolti solo a strutture di una certa dimensione, dove spesso è presente nello staff qualcuno specificatamente addetto a gestire le prenotazioni online. Noi siamo invece un portale che offre il contatto diretto con la struttura ricettiva, e spesso le nostre strutture sono di piccola dimensione, spessissimo a conduzione famigliare.

Altri portali a contatto diretto hanno provato a fornire il calendario, ma da quel che abbiamo avuto modo di vedere, sono quasi sempre non aggiornati (oppure dobbiamo credere che arrivati al 14 agosto, il 90% delle strutture abbia ancora disponibilità per il 15?) e forniscono più un disservizio che un servizio. Immaginatevi cosa accadrebbe se in buona fede un turista conta sulla disponibilità della vostra struttura per un dato giorno, e poi invece la camera fosse occupata!

La nostra filosofia, è di mettere in contatto diretto il turista con il proprietario della struttura. Per chiedere se c’è posto, noi crediamo che la cosa migliore sia di chiederlo e non di fare affidamento su calendari che potrebbero essere non aggiornati.

Categorie: UltimissimoMinuto | Lascia un commento

Offerte per i compleanni

Da qualche giorno abbiamo aperto su UltimissimoMinuto una nuova sezione: quella delle offerte per i compleanni, e già molte strutture hanno aderito con entusiasmo.

Già avevamo la sezione last minute con le offerte per le ricorrenze tradizionali, quali Pasqua, Ferragosto, Natale, ecc. e così come ci sono le offerte per le “feste di tutti” ci è sembrato giusto proporre le offerte per la propria festa. Inutile dire, che può anche essere una fonte inesauribile di idee per regalare un soggiorno speciale ad una persona speciale.

Le proposte non consistono solo di sconti, comunque sempre graditi. Scorrendo la lista ecco alcune delle proposte che hanno catturato la nostra attenzione:

  • Torta di compleanno con candeline (un classico!)
  • Prodotti tipici dell’azienda (agriturismi)
  • Pernottamento gratuito per il festeggiato nel giorno del suo compleanno
  • Omaggio di un prodotto fatto in casa dai proprietari
  • Accoglienza romantica con fiori e candelle (per le coppie)
  • Una bottiglia di Prosecco oppure di Chianti (gettonatissimel le bottiglie di vino!)
  • Una cena omaggio al ristorante
  • Uso del salone insonorizzato con musica fino a tardi
  • 2 calici di Champagne con fragole e panna

…e tante altri piccoli omaggi che potete scoprire nella pagina delle offerte per i compleanni.

Speriamo che questa iniziativa sia stata gradita sia alle strutture, sia a chi compie gli anni, sia come idea per chi vuole regalare un soggiorno ad una persona che si considera importante!

Categorie: UltimissimoMinuto | Lascia un commento

La nascita di UltimissimoMinuto

UltimissimoMinuto nacque nel Marzo del 2009 da una mia idea, quando ero webmaster freelance con un background sul posizionamento sui motori di ricerca.

All’epoca, avevo già lavorato su portali turistici, dapprima con Casa in Toscana, dal 2001, e poi con Agriturismo di Toscana, dal 2006. Fu proprio durante l’esperienza con Agriturismo di Toscana che ricevetti una mail da una cliente che chiedeva:

Perché non ci fate inserire dei last minute, visto che ora si lavora quasi solo con quelli?

In realtà non ero e non sono d’accordo che le strutture turistiche debbano lavorare solo con i last minute; ringraziai perciò il cliente per l’idea senza però dargli troppo peso.

Con il tempo, mi resi però sempre più conto di quanto la parola last minute fosse suggestiva per i turisti, pensata magari come sinonimo di offerta con un grosso sconto, e nacque così la sezione last minute di Agriturismo di Toscana. Ad Agriturismo di Toscana, si aggiunsero poi i fratellini Agriturismo in Umbria e Agriturismo di Sicilia, con le relative sezioni last minute.

Sul finire del 2008, anche osservando l’evoluzione del mercato sempre più orientato – complice anche la crisi economica – verso le offerte ‘mordi e fuggi’ a basso costo volli mettere in piedi un portale che desse modo alle strutture di evidenziare le proposte dell’Ultimissimo Minuto… e fu così che nacque UltimissimoMinuto, ufficialmente messo online nel marzo del 2009.

A dire il vero, nel background culturale di UltimissimoMinuto, c’è ben più dei last minute, a partire dal contatto diretto e senza intermediari tra turista e proprietario della struttura, ma di questo e di altro parlerò nei prossimi post. Per ora, basta dire che UltimissimoMinuto, già nel giro di un anno, è subito diventato uno dei portali turistici più importanti nel panorama italiano… e la crescita continua!

Marco Carletti
Webmaster ed ideatore di UltimissimoMinuto

Categorie: UltimissimoMinuto | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.